Human Life & Safe Behaviours

La questione del significato della vita è uno dei grandi temi del mondo e viene inevitabilmente posta come il grande valore della persona. La vita è influenzata e mediata dalle scelte che si fanno e dal proprio modo di viverla e di condurla. Quanto detto è certamente un principio su cui siamo tutti d’accordo ma la vita si declina in un ambito sociale così complesso che nei fatti la realtà è poi diversa.

A guardar bene, l’attuale complessità aumentata, ci obbliga a percorrere strade tortuose che ci espongono a nuovi rischi di tipo lavorativo, sociale, sportivo, personale e altro. Tutto accade quando ci rechiamo da qualche parte, quando facciamo delle attività sociali, quando andiamo al lavoro, quando lavoriamo, quando interagiamo con gli altri essere umani e persino quando siamo da soli. Insomma, esponiamo continuamente la nostra vita a rischi nuovi e vecchi ma allo stesso tempo sembriamo diventati apatici e poco attenti a certi segnali o a certi comportamenti a rischio. Per esempio, nella circostanza del lavoro siamo particolarmente esposti e deboli altrimenti i freddi numeri della statistica non darebbero evidenza di perdite assimilabili ad una guerra: 3 morti al giorno.

Siamo vittime inconsapevoli e consapevoli di una terribile attitudine tossica: l’eccesso di confidenza o Over Confidence.

Su questo argomento si trovano pochi interlocutori veramente interessati con cui interagire e cercare soluzioni perché sembrerebbe che la percezione che ha la comunità lavorativa continua ad essere di fastidio, di scocciatura e di insofferenza per la reiterata insistenza. Il messaggio è stato apparentemente compreso ma le azioni che ne dovrebbero derivare sono ancora invisibili. L’incredibile che i più invisibili alle tragedie sono proprio i responsabili delle strutture che erogano il lavoro. Sono anni che è stata tracciata una strada, che è stata data una indicazione anche se ancora impervia, ma esiste, è lì è disponibile, fruibile e godibile. Questa strada ha un nome ed è: comportamento. Ma ha anche un cognome ed è: sicuro. Poi ha anche tanti soprannomi: cambiamento, coraggio, condivisione. Beh c’è tanto materiale, tanta capacità e c’è tanto da fare!

Noi di iBeHuman abbiamo aperto una scuola di coraggio, di cambiamento, di innovazioni che hanno messo insieme Lo Human Life con il Safe Behaviours.

Sappiamo pensare con le persone, insieme diventiamo protagonisti della vita e del comportamento sicuro. Insieme parliamo di famiglia, di futuro e di social innovation. Stimoliamo il coraggio e prepariamo le nuove generazioni ad essere sorprendenti utilizzando uno strumento potentissimo: la semplicità attraverso la competenza. Perché se sei competente non hai mai bisogno di usare pericolose scorciatoie.