Social innovation


Il successo d’impresa dipende sempre più dalla relazione di valore con lo scenario esterno. Il baricentro dell’impresa è ormai fuori dall’impresa stessa, in un mercato non più caratterizzato dai soli clienti ma da diversi stakeholder, in grado di influenzarne le strategie tanto quanto i clienti influenzano l’offerta.
Da qui l’importanza di attivare nuovi progetti ispirati ai temi della social innovation, nella prospettiva di creazione di valore condiviso tra le diverse parti interessate.

Alcuni esempi


Nel seguito alcune delle tematiche di riferimento per progetti innovativi:

  • benessere organizzativo (clima aziendale, teamworking, counseling)
  • empowerment delle risorse
  • salute e alimentazione
  • sicurezza sul lavoro
  • infrastrutture aziendali (asili nido, competence centre, centri fitness)
  • welfare aziendale
  • ambiente (economia circolare, energie rinnovabili, ecosistema, smart city)
  • mobilità sostenibile (sharing mobility, percorsi protetti, cycle mobility)
  • progetti dedicati a giovani, anziani, famigli
  • progetti sociali (pari opportunità, inclusione)
  • microcredito e finanza complementare
  • fair trade (commercio equo e solidale)
  • iniziative culturali

Le fasi del progetto


Dal momento che i progetti di social innovation presentano tratti innovativi, per supportare imprenditori e management nella ideazione e nello sviluppo di tali progetti, iBeHuman ha messo a punto una metodologia che prevede le seguenti attività:

  • individuazione del tema socialmente rilevante
  • definizione delle parti interessate oggetto dell’intervento
  • verifica di coerenza con il modello di business e gli orientamenti strategici (mappa strategica)
  • verifica di coerenza con il processo di creazione del valore
  • eventuale riesame di vision, mission e sistema di valori
  • verifica degli orientamenti strategici e del modello di business
  • coinvolgimento delle parti interessate
  • istituzione di un teamwork multidisciplinare, con la partecipazione di rappresentanti degli stakeholder oggetto dell’engagement
  • definizione della value proposition relativa alla iniziativa
  • definizione degli obiettivi dell’iniziative e del sistema di indicatori (KPI’s)
  • informazione, formazione ed engagement degli attori coinvolti
  • individuazione degli asset intangibili abilitanti (driver di creazione del valore)
  • pianificazione delle attività (obiettivi, funzioni responsabili, attori coinvolti, attività, tempi, budget di spesa e risorse necessarie)
  • analisi del valore condiviso
  • progettazione, sviluppo e roll-out dell’iniziativa
  • gestione operativa
  • monitoraggio e fine tuning
  • analisi delle performance (il sistema di misurazione delle performance rileva il grado di sviluppo e attuazione del progetto, fornendo un quadro di riferimento tendenziale circa il conseguimento degli obiettivi)
  • campagna di comunicazione e rendicontazione delle attività svolte.

Aspetti caratteristici


Momento fondamentale della fase di progettazione è dato dalla definizione della proposta di valore per ciascuna delle parti interessate. E’ in questa fase che l’impresa interviene sul processo di creazione del valore, pianificando le diverse dimensioni di valore che il progetto si propone di sviluppare (valore economico, valore tecnico, valore competenze, valore sicurezza, valore logistico, valore sociale, valore benessere, valore etico, valore fedeltà/lealtà, valore disponibilità, etc.).

La fase di roll-out e gestione operativa (execution) rappresenta il momento della verità del progetto: è il momento che registra il massimo livello di mobilitazione e coinvolgimento degli attori aziendali e delle parti interessate, che, oltre a beneficiare della proposta a loro riservata, sono spesso coinvolte in percorsi di sensibilizzazione, informazione e formazione.